Vacanze in Costa Smeralda

La Costa Smeralda è il lungo tratto costiero della Sardegna nord-orientale che si sviluppa da Capo Testa fino all’estremità meridionale del Golfo di Cugnana. La Costa Smeralda è il luogo ideale per trascorrere le vostre vacanze al mare in Sardegna.

Questo tratto di costa presenta innumerevoli spiagge sabbiose, ricche di insenature, calette e scogliere rocciose a picco sul mare, e numerose isole, come l’Isola Mortorio, facilmente raggiungibili dalla costa. Ma la Costa Smeralda è soprattutto un enorme complesso vacanziero che offre, oltre agli splendidi paesaggi e al mare cristallino, strutture ricettive di gran pregio ed eleganza.

Il complesso turistico della Costa Smeralda nasce nel 1962 quando un gruppo di industriali e di finanzieri internazionali, tra cui il principe ismaelita Karim Aga Khan, attirati dalla rara bellezza del luogo, decidono di investire in questi terreni da tempo selvaggi e disabitati. Nasce così il Consorzio Costa Smeralda, con il compito di gestire il territorio e lo sviluppo urbanistico, e di promuovere il turismo nella zona. Il progetto di sviluppo urbanistico viene affidato all'architetto Luigi Vietti: le costruzioni vengono realizzate ispirandosi all’architettura contadina locale, e seguendo rigide norme di tutela ambientale per rispettare il più possibile le caratteristiche paesaggistiche e territoriali.

Il consorzio ha dato una notevole spinta propulsiva all'industria vacanziera della Sardegna, e ha trasformato questo lembo di terra della Gallura in un'importante e rinomata zona di villeggiatura, forse il più importante centro turistico della Sardegna; i primi alberghi entrarono in funzione già nel 1963 e nel 1964, e iniziarono un’espansione urbanistica che non si sarebbe arrestata e ad uno sviluppo economico dell'intero nord della Sardegna che da allora non si è mai fermato.

Il cuore della Costa Smeralda è Porto Cervo, un elegante centro abitato inserito in un profondo porto naturale, che insieme ad altre località balneari tra le più famose d’Italia, come Cala di Volpe, Liscia di Vacca, Baja Sardinia, Palau e Porto Rotondo (che si tende a non considerare parte della Costa Smeralda propriamente detta) è entrata di diritto tra le mete turistiche più ambite d'Italia.

Voli giornalieri dall'aeroporto di Olbia collegano la Costa Smeralda con le maggiori città italiane ed europee; via mare ci sono diverse compagnie marittime che assicurano i collegamenti tra le più importanti città portuali del Mediterraneo, comprese Genova, Livorno e Civitavecchia, e il porto di Olbia.